Petrarca Padova Vs Cu.ri.ss. Istrana

71 - 77
(24-11, 33-32; 52-52, 66-66;)
Petrarca Padova: Basso G. 2, Basso M., Boniolo F., Bozhenski S. 16, Breggiè G. 9, Coppo M. 2, Guberti D. 5, Marini L. 11, Pizzocaro N. 9, Salvato G. 20, Zanovello M. 2.
All.re: Imbimbo.
Cu.ri.ss. Istrana: Bettin M., Bovolenta L. 7, Fardin M. 3, Gallina M. 11, Genovese F. ne, Olivetto M. 5, Pasqualetto M. 13, Saccaro D. 13, Scarpa N. ne, Trevisin L. 8, Vazzoleretto R. 9, Zambon N. 8.
All.re: Nicola.
1o Arbitro: Danieli Davide di Verona (VR)
2o Arbitro: Fiorini Francesco di Verona (VR)

Petrarca Padova
Cu.ri.ss. Istrana
12 Feb, Petrarca Padova - Cu.ri.ss. Istrana   71 77
La striscia vincente del Petrarca finisce di fronte all’Istrana. La formazione di Marcelo Nicola la spunta dopo un tempo supplementare dimostrando di avere forse quel pizzico di voglia in più di vincere, mancata nel momento cruciale ai bianconeri. I tempi regolamentari, divertenti e godibili, si erano conclusi sul 66-66. Ai supplementari, i padroni di casa però sembravano aver esaurito la benzina e non riuscivano più a controbattere alle iniziative ospiti. Così, il successo andava meritatamente a Istrana (71-77), che violava il palasport Gozzano.
Nessun dramma comunque: è facile esaltarsi nelle vittorie quanto deprimersi nelle sconfitte. «Sapevamo che non sarebbe stata facile contro Istrana – afferma Nicola Imbimbo – Ce l’eravamo pure detti in settimana, che era una buona squadra e valeva molto più della sua classifica. Per quanto visto sul parquet, vedrete che alla fine risaliranno la china». Eppure il principio di gara era stato quantomeno promettente per i nostri portacolori. Il Petrarca, infatti, schierava una difesa solida e compatta inducendo Istrana a sbagliare un paio di canestri facili, correva in attacco sfruttando il contropiede, e confezionava nel complesso un buon basket, che fruttava un confortante +13 (24-11) alla sirena del primo periodo.
Tuttavia, nel secondo quarto, il fronte offensivo locale si disuniva accumulando un intero corollario d’infrazioni (passi, doppio palleggio, palla accompagnata) e forzava la conclusione con tiri difficili scagliati fuori equilibrio. La logica conseguenza di tale atteggiamento si rifletteva anche in difesa, dove il reparto si slegava e afflosciava regalando fiato all’Istrana, brava a piazzare un break di 0-10 in meno di 5 minuti. Soltanto timeout e cambi, consentivano ai locali di rialzare la testa e restare avanti nel punteggio fino all’intervallo lungo (33-32).
La ripresa cominciava con 4-5 ottime difese e altrettanti buoni attacchi. Ma i petrarchini non trovavano mai la via del canestro scontando anche un minimo di sfortuna. A quel punto, dopo 2’, erano i “verdi” di Nicola ad assumere il pallino del gioco sbloccando il risultato. L’incontro si trasformava in un intenso punto a punto, dove saltavano le difese a tutto appannaggio degli attacchi. Chiuso sul 52-52, il terzo quarto, gli ultimi 10’ erano ancor più intensi e combattuti. Nel testa a testa finale, il Petrarca staccava gli avversari al massimo di 3 lunghezze. Poi, l’ultimo giro di lancette vedeva Istrana avanzare di 2 punti prima del pareggio, che significava overtime e relativa affermazione trevigiana.
«Anche se non abbiamo giocato bene in attacco – commenta Imbimbo – Siamo mancati in fase difensiva. Forse, i ragazzi pensavano di aver già vinto dopo aver condotto la prima frazione. Nei due periodi centrali, Istrana ha segnato ben 41 punti contro i nostri 28. A quota 66, al termine dei 40’ regolamentari, quando giochiamo in casa dobbiamo assolutamente vincere. Purtroppo, non abbiamo nelle mani 70-75 punti. In buona sostanza: vanno benissimo i 66 punti realizzati e viceversa sono troppi i 66 subiti. Potevamo, anzi dovevamo difendere meglio. Abbiamo commesso tante ingenuità, che dobbiamo mettere in conto, dato che siamo una squadra giovane, inesperta e soggetta dunque a cali di concentrazione. Peccato, sarebbe stato importante incassare altri punti-salvezza».
Ora, il gruppo è già pronto a ripartire lasciandosi alle spalle lo scivolone casalingo. «L’impegno dei ragazzi non si discute – conclude il coach padovano – è mancata un po’ di qualità. Cercheremo di migliorare. Abbiamo già girato pagina. Non ci siamo mai esaltati dopo le vittorie restando sempre coi piedi per terra. Non ci butteremo certo giù troppo per una sconfitta al supplementare».

NOTE:
Tiri da 3: Petrarca (Salvato 2), Istrana (Pasqualetto 3, Olivetto, Saccaro);
Usciti 5 falli: Petrarca (Basso G., Salvato, Pizzocaro), Istrana (Vazzoleretto, Zambon)
da http://www.pataviumpetrarca.it/


di Riky PlayBasket



Petrarca Padova

Giocatore Percentuali al tiro Rimbalzi Falli Altre Stat
Pts TL 2 pts 3 pts DfOf FfFs PrPpAsStMn
Basso G. 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Basso M. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Boniolo F. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Bozhenski S. 16 - - - - - - - - - - - - - - -
Breggiè G. 9 - - - - - - - - - - - - - - -
Coppo M. 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Guberti D. 5 - - - - - - - - - - - - - - -
Marini L. 11 - - - - - - - - - - - - - - -
Pizzocaro N. 9 - - - - - - - - - - - - - - -
Salvato G. 20 - - - - - - - - - - - - - - -
Zanovello M. 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Totale  76 - - - - - - - - - - - - - - -




Cu.ri.ss. Istrana

Giocatore Percentuali al tiro Rimbalzi Falli Altre Stat
Pts TL 2 pts 3 pts DfOf FfFs PrPpAsStMn
Bettin M. 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Bovolenta L. 7 - - - - - - - - - - - - - - -
Fardin M. 3 - - - - - - - - - - - - - - -
Gallina M. 11 - - - - - - - - - - - - - - -
Olivetto M. 5 - - - - - - - - - - - - - - -
Pasqualetto M. 13 - - - - - - - - - - - - - - -
Saccaro D. 13 - - - - - - - - - - - - - - -
Trevisin L. 8 - - - - - - - - - - - - - - -
Vazzoleretto R. 9 - - - - - - - - - - - - - - -
Zambon N. 8 - - - - - - - - - - - - - - -
Totale  77 - - - - - - - - - - - - - - -



C Gold2011/2012
Girone Unico »
« Play-Off
Gruppo Unione Basket Padova