UBP e Petrarca ringraziano di cuore coach Alberto Garon L'allenatore padovano saluta dopo tre annate molto positive

da | Giu 30, 2021 | Gruppo Petrarca Basket, Home, Squadra Senior Maschile, Squadre Junior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

È il momento dei saluti in casa Unione Basket Padova. Dopo tre annate intense sotto tutti i punti di vista, sono giunte al bivio le strade di UBPPetrarca e di Alberto Garon. Reduce da una lunga gavetta nel vivaio dei cugini della Virtus Padova, l’allenatore padovano (classe 1989) era entrato nel 2018 all’interno del settore giovanile petrarchino prendendo il timone di Under 18 e Under 16 Eccellenza, per poi diventare parte anche dello staff tecnico del Guerriero. Al suo primo anno sulla panchina UBP era stato la spalla di coach Christian Augusti, lavorando a stretto contatto con i ragazzi dell’Under 18 che formavano anche l’ossatura della formazione di C Gold. La sua opera di raccordo tra giovanili e prima squadra è proseguita poi anche negli anni a venire accanto a Giuliano Calgaro e parte del merito dell’esplosione di giovani talenti come Magaye Seck, Giovanni Ragagnin, Giacomo Cecchinato e Mamoudou Dia (tanto per citarne alcuni) va certamente ascritta anche a lui.

Nell’ultima stagione in Serie B, Garon ha avuto anche l’opportunità di debuttare da capo-allenatore a livello Senior sostituendo in corsa Calgaro nella parte conclusiva di campionato e trovando anche per due volte la gioia della vittoria nelle occasioni in cui è stato head coach in panchina: a Senigallia nella prima fase e verso la fine della regular season nello scontro diretto per la salvezza a Teramo.        

«Mi avrebbe fatto piacere portare avanti il progetto che ha permesso in questi ultimi anni di lanciare diversi giovani del Petrarca in prima squadra», osserva coach Garon, «Comprendo la necessità da parte della società di fare un determinato tipo di scelta che tuttavia non coincide più con le mie esigenze di allenatore. Dispiace non aver potuto fare l’ultimo anno per bene assieme con gli Under 18. Lo avrebbero meritato perché sono dei ragazzi davvero forti. Ci tengo a ringraziare UBP e Petrarca, grazie a cui ho avuto modo di crescere come allenatore e conoscere persone, dagli allenatori ai dirigenti, con cui ho instaurato rapporti di reciproca stima e amicizia».

(PH. Eleonora Pavan)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova