Petrarca Padova Vs Junior Basket Riviera

75 - 73
Junior Basket Riviera: n/a

BUONA LA PRIMA ........QUASI !!!!!!

U 15 ECCELLENZA – 2° di Campionato

PETRARCA PADOVA vs. JUNIOR BASKET RIVIERA 75-73

BUONA LA PRIMA ……QUASI !!!!!!!

Quasi ……perché in realtà siamo alla seconda di campionato, ma che segue di un mese la prima ufficiale (persa contro l’Aquila Trento). Ai nostri quindi manca l’allenamento “agonistico”, ed è come se il campionato partisse ora.
Quasi …..perchè si è vinto, ma i nostri hanno fatto tutto quello che era nelle loro possibilità per …..perderla: palle perse banalmente; attacchi eseguiti con frenesia con risultati negativi; percentuale di realizzo ai tiri liberi ……..NON giudicabile (aggettivo appropriato ancora da inventare): 12 su 34; il 35% !!!!!!!

Il merito dei nostri ragazzi è stato, però, di giocare dall’inizio alla fine con il CUORE: non hanno mai mollato e sono stati sempre “aggrappati con i denti” alla partita.

L’inizio di gara è molto equilibrato, si gioca punto a punto. Già in questo 1° quarto ci penalizza la scandalosa imprecisione di realizzo dalla lunetta: 4 su 14, per una percentuale da mini-basket del 28 %. Parziale di 22 a 20 per gli avversari.
L’inizio di 2° quarto vede le due squadre molto contratte ed imprecise nel gioco: il primo canestro avviene solo dopo 2’ di gara, ed è dei nostri, che impattano il punteggio sul 22 a 22. A questo punto, però, paghiamo il raggiunto “bonus” di falli dopo solo 3 minuti di gara. Gli avversari, aiutati anche dalla loro precisione nel tiro libero (10 su 12 nel 1° quarto, chiuderanno il 2° quarto con 8 su 11), piazzano un parziale di 10 a 2 e si portano sul 32 a 24 a metà periodo. I nostri ragazzi, però, come detto sopra, non mollano, e, anche se in maniera abbastanza disordinata, aumentano la pressione, piazzando un contro-break di 7 a 2 in poco meno di 2 minuti. Da questo momento in poi la partita prosegue in modo molto equilibrato: continui allunghi degli avversari con immediata “ri-cucitura” dei nostri. Parziale di quarto di 17 a 19 per gli avversari; si va al riposo “sotto” di 4 (41 a 37 per il Riviera).
Note negative: oltre a confermare l’imprecisione dalla lunetta (3 su 8 nel quarto); ci troviamo con Jaci e Nico già “carichi” di 4 (!!!!!!!) falli.
Note positive: il “cuore” mostrato e la “presenza” in attacco di Harri e Mattia, già in doppia cifra.

Il 3° quarto inizia con gli avversari che aumentano la pressione ed i nostri ancora molto imprecisi: questo porta il Riviera a + 10 (41 a 51) dopo poco 3 minuti di gara. Ma i nostri non ci stanno e, con un mini-parziale di 4 a 0 si portano a -6 (41 a 51). Il coach avversario capisce probabilmente che l’inerzia della gara sta per girare a nostro favore e blocca la rimonta del Petrarca con un T.O. . Siamo al 6’ di gara. La scelta non sembra portare giovamento al Riviera: i nostri, con una difesa più attenta (finalmente non si vedono più certi “tappeti rossi” stesi agli avversari in attacco) ed una maggiore precisione al tiro, si portano sul -3 (50 a 53 per gli avversari) al minuto 8° di gara. Ora i nostri sono un po’ in debito di ossigeno, pagano lo sforzo prodotto negli ultimi 5 minuti: subiscono un parziale di 5 a 0 dagli avversari, che fissano il punteggio 50 a 58 per loro, frutto soprattutto della loro alta precisione sui tiri liberi. Manca 1 minuto alla fine del periodo. Con una penetrazione di Klaus si va sul 52 a 58, poi più niente fino quasi allo scadere. A questo punto, forse, l’episodio chiave della gara, che carica sicuramente il morale dei nostri e, forse, mina quello degli avversari: la “bomba” sulla sirena di Mena, che fissa il risultato, a fine 3° quarto, sul 55 a 58. Siamo sotto solo di 3 !!!!!

Oltre al morale, ulteriore aspetto positivo, per noi, è che l’aggressività degli avversari nei periodi finora giocati, li porta ad avere, ad inizio ultimo quarto, molti giocatori “gravati” di falli. In particolare una delle loro “punte”, Monetti (# 15), sarà molto condizionato dall’iniziare il periodo con 4 falli (capace di totalizzare finora 20 punti personali, nell’ultimo quarto realizzerà solo 2 punti).

Si parte, e un ottimo rimbalzo in attacco di Paolo ci porta subito a -1 (57 a 58). Si gioca punto a punto fino al minuto 3’ 30”, quando i nostri, per la prima volta nella gara, mettono la testa avanti: 61 a 60 a nostro favore. Da questo momento in poi è un testa a testa, con sorpassi e contro-sorpassi da parte di entrambe le squadre, fino al minuto 9’: punteggio sul 69 a 70 per gli avversari. Inizia l’ultimo minuto di passione.
Un canestro da sotto di Harri ci porta in vantaggio 71 a 70, e da questo momento i nostri ragazzi non andranno più in svantaggio. Un tiro libero di Jaci ed un ottimo canestro in penetrazione di Mattia, portano il risultato 74 a 72 a nostro favore. I nostri avversari hanno l’occasione per portarsi in parità, ma dalla lunetta fanno 1 su 2: il risultato è ancora a nostro favore per 74 a 73. Mancano poco meno di 30 secondi alla fine e possiamo costruire una azione di attacco: non sarà l’ultimo possesso della gara e quindi è obbligatorio SEGNARE!!!!!
Forse un po’ inconsciamente Jaci tenta un tiro da 3 e per fortuna nostra subisce fallo. Si va in lunetta con 3 tiri e la possibilità di chiudere la partita. Uno Jaci mai così ……gentile con gli avversari fa 1 su 3: punteggio 75 a 73 e ultimi secondi di passione. Con poco meno di 6 secondi a disposizione, il coach avversario chiama T. O. per organizzare l’ultimo attacco: ma il tempo a disposizione è troppo poco. I nostri non concedono agli avversari di avvicinarsi in maniera pericolosa al nostro canestro: risultato finale di 75 a 73 per noi.

C’è molto ancora da lavorare, ma almeno il morale ….parte da un gradino più alto.
Non ci resta che augurare buon lavoro a Coach Nicola e al suo “secondo” Mauro……



di mauromenon


2014/2015
Girone Unico
Gruppo Unione Basket Padova