Oderzo Basket Vs Petrarca Padova

59 - 51
Oderzo Basket: n/a
1o Arbitro: Libralesso Marco di Morgano (TV)
2o Arbitro: Maffei Luca di Silea (TV)

U 19 ELITE – 7° di Campionato – BASKET ODERZO vs. PETRARCA BASKET 59-51

Prima di tutto un GROSSO IN BOCCA AL LUPO a Leo Tognon, che a breve verrà operato al ginocchio, a seguito del grave infortunio subito Giovedì scorso:

FORZA LEO !!!! Ti vogliamo presto in campo !!!!!!

Tornando alla partita, volendo riassumere brevemente: OCCASIONE PERSA!!!!

Sia chiaro, il Basket Oderzo ha meritato la vittoria, ma …….
Ma ……non puoi permetterti, contro una squadra molto fisica ed aggressiva come l’Oderzo, di collezionare 16 (!!!!!!) palle perse nei primi due quarti.
Ma …….non puoi permetterti di NON finalizzare dei contropiede (un buon numero, all’interno delle 16 palle perse), per cattivi passaggi, o altri errori nostri. Situazioni quindi che avrebbero potuto dare un vantaggio, perché avevamo difeso bene recuperando palla, e invece …..
Ma ……non puoi permetterti, indipendentemente dall’avversario, di avere una percentuale di realizzazione, ai tiri liberi, del 43 % (!!!!!!! 9 su 21); a maggior ragione se l’avversario, invece, tira con il 73%.
Ma……..se concedi all’avversario di fare 40 punti nei primi due quarti, andando al riposo con uno svantaggio di 16 punti; e nei successivi gli “concedi” solo 19 punti, significa che se nei primi 20’ la concentrazione fosse stata la stessa dei secondi 20’ forse ……..

E pensare che l’inizio gara non è stato male: i nostri hanno giocato alla pari fino al 10 a 8 per l’Oderzo; poi il buio!!!! Parziale di quarto di 18 a 10 per gli avversari. Situazione però già vista in altre gare, con i nostri che scaldano i motori solo dal 2 quarto, quindi rimediabile.
Il secondo quarto infatti inizia decisamente bene per i nostri: parziale, nei primi 2’ 30’’ di tempo, di 1 a 6 per noi, che ci porta a – 3 dagli avversari, quindi assolutamente in partita. Poi …..nuovamente buio!!!! Parziale di 22 a 14 per gli avversari e si va al riposo con lo svantaggio di quei 16 punti che si diceva sopra.

Durante la pausa coach Nick si deve sicuramente essere fatto sentire, perché ora si gioca come si sa’ e come si deve: si parte subito con un parziale di 4 a 0 per i nostri in poco più di 1 minuto di gara, subiamo quindi un contro-parziale di pari punteggio dagli avversari. Anche se i nostri non riescono a produrre il break giusto che potrebbe permettere di avvicinarsi nel punteggio, ora si gioca alla pari degli avversari. Tra i fattori positivi vi è la prestazione di Andrea M. (lo vogliamo sempre così!!!!!) che ora sembra aver preso le misure ad uno dei loro giocatori più pericolosi, il # 18 Balzano (nel “roster” della loro squadra C1).
Che i nostri ragazzi abbiano iniziato con un “piglio” diverso, se ne deve essere accorto anche il coach avversario, tanto che dopo 3‘ 30’ chiama il suo primo Time Out sul parziale di 6 a 6. I nostri ragazzi però riprendono il gioco con intensità e determinazione, collezionando un break a favore di 6 a 2, che fa porta il parziale di 3° quarto 12 a 8 per noi.
Inizia così l’ultimo quarto, con i nostri ragazzi che tengono molto bene il campo; nemmeno un “Tecnico” subito dalla nostra panchina (per un “invito” poco ortodosso formulato verso gli arbitri) sembra frenare la corsa dei nostri. Un parziale di 3 a 8 a nostro favore (siamo a -7, dal -16 di inizio 3° quarto) costringe il coach avversario ad un T.O.. A questo punto vi è un periodo di tempo, di circa 1’, nel quale nessuna delle due squadre realizza: coach Nick nota sicuramente che la “benza” sta un po’ finendo e quindi fa’ rifiatare i nostri con un T.O. La piccola pausa sembra giovare, perché con un mini-break ci portiamo solo a 4 lunghezze dagli avversari, grazie anche a 3 bombe consecutive (2 di Max ed 1 di Noccio). Però ora il carburante è veramente finito: purtroppo la rincorsa dei nostri termina. Gli avversari piazzano un break di 8 a 4 che fissa il risultato finale sul 59 a 51 (parziale di quarto 15 a 11 per i nostri).

Ora dobbiamo fare tesoro e ripartire da due aspetti positivi:
1° Dimenticare i primi due quarti e ripartire dalla concentrazione dimostrata negli ultimi due
2° Il pieno recupero di Pietro Pavan dopo l’infortunio alla mano: presente sia in difesa che in attacco; nostro secondo miglior realizzatore con 12 punti personali
Alla prossima e …..
FORZA PETRARCA !!!!!



di mauromenon


2014/2015
Girone Unico
Gruppo Unione Basket Padova