Montebelluna è ancora fatale per il Guerriero C Gold, l'UBP troverà Verona o Conegliano al 2° turno playout

da | Mag 13, 2019 | Home, Squadra Senior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

L’accoppiamento playout con Montebelluna si rivela ancora fatale per il Guerriero. Anche gara-2 finisce nelle mani dei trevigiani che liquidano la serie con un secco 2-0, conquistando la meritata permanenza in C Gold. L’Unione invece è rimandata al secondo turno playout, dove troverà la perdente del confronto tra Cestistica Verona e Vigor Conegliano, in campo giovedì prossimo, ore 21, per la “bella”.

C’è stato ben poco da fare al Pala Frassetto. Il successo del “Monte” è stato ancora più netto e legittimo di quanto dica il risultato finale, attenuato da un moto d’orgoglio dell’UBP nell’ultimo parziale (17-26). I giochi, però, erano ormai fatti, anche se sul -24 (74-50) il recupero degli ospiti fino al -9 (76-67), frutto di un break di 17-2, aveva regalato l’illusione che la contesa si potesse riaprire.

Avrebbe potuto essere una partita molto diversa, se solo il Guerriero avesse giocato con lo stesso ritmo tenuto nelle ultime apparizioni di regular season. Il primo quarto e mezzo aveva seguito i binari dell’equilibrio con le due squadre ad alternarsi alla testa del match (17-18). Il punto a punto viene però interrotto dalle triple di Rosada e Sacchet (32-27). Padova tenta di mantenere la scia con i soliti Andreaus e Chinellato (32-30 e 36-34), ma manca di precisione quando tira da fermo (7/14 ai liberi nei primi 20’) e tende ancora a lasciare scoperto il perimetro subendo la bomba di Gobbo verso la fine del tempo (41-34).

La ripresa si trasforma in un patibolo: i tiri dalla lunga distanza di Rosada e Mattiello proiettano i “delfini” sul +17 (53-36). Ragagnin risponde con uno dei suoi tiro pesanti (53-39) e sfruttando i viaggi in lunetta di Chinellato e Andreaus il gap si riduce alla doppia cifra tonda (55-45). La gragnola di bombe dei padroni di casa (13/25 da tre alla fine), però, finisce per affossare ogni velleità di rimonta ospite (70-48).

La tripla del -24 di Sacchet sembra mettere una pietra tombale sull’incontro (74-50). Eppure il Guerriero ha una reazione d’istinto e rabbia che lo rimette clamorosamente in partita. Quando i liberi di Andreaus sigillano un parziale di 17-2 (76-67), restano ancora 3’ abbondanti di gioco. Ma qui, la formazione di Rebellato dimostra ancora una volta di essere lucida quando conta, scappando nuovamente sul +18 in uscita dal timeout (85-67). Stavolta è veramente finita (87-74): Montebelluna festeggia la salvezza, Padova invece dovrà recuperare forza e convinzione per affrontare la prova d’appello.

 

MONTELVINI MONTEBELLUNA – GUERRIERO PADOVA 87-74

MONTEBELLUNA BASKET: Akele, Pizzolato, Legnaro, Rosada 17, Mattiello 12, Pozzobon 10, Crivellotto 13, Zecchin 5, Martignago 2, Sacchet 16, Gobbo 7, Marcon 5. All. Rebellato. Ass. Bressan.

UNIONE BASKET PADOVA: Coppo n.e., Scattolin 7, Bovo 2, Chinellato 18, Augusti A., Contin 3, Seck 6, Borsetto 2, Di Falco, Andreaus 17, Bruzzese Del Pozzo 6, Ragagnin 13. All. Augusti C. Ass. Garon.

Arbitri: Rossi di Fogliano Redipuglia (Go) e Fior di Noale (Ve).

Note: parziali: 17-18, 24-16 (41-34), 29-14 (70-48), 17-26 (87-74). Tiri liberi: Montebelluna 12/14, Padova 23/33. Tiri da due: Montebelluna 18/36, Padova 15/36. Tiri da tre: Montebelluna 13/25, Padova 7/17. Rimbalzi: Montebelluna 32 (23+9, Crivellotto 12), Padova 30 (21+9, Seck 13). Palle perse: Montebelluna 19, Padova 18.

(foto Montebelluna Basket)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova