Il Guerriero riceve lo Jesolo dell’ex capitano Sabbadin C Gold, sfida speciale nella quarta giornata di ritorno

da | Feb 9, 2019 | Home, Squadra Senior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

È un’altra sfida decisamente probante ad attendere il Guerriero nella quarta giornata di ritorno del campionato di C Gold. Domenica , ore 18, il Pala Savio si appresta ad accogliere lo Jesolo dell’ex capitano UBP, Filiippo Sabbadin. Il momento non è facile per i ragazzi di coach Augusti, che hanno affrontato un ciclo di gare tremendo, raccogliendo applausi nella maggior parte dei casi, ma non i punti indispensabili per muovere la classifica. Il riflesso delle quattro sconfitte consecutive è stato avvertito proprio a livello di graduatoria, dove Andreaus e compagni sono scivolati in zona playout. La voglia di rivalsa, però, non manca, soprattutto dopo il tonfo di domenica scorsa contro la Virtus Murano (96-63).  

L’AVVERSARIA. Jesolo proviene da una vittoria in rimonta contro Oderzo (75-69) e da un’altra prestazione altalenante a Corno di Rosazzo, dove è uscito sconfitto nell’ultimo giro di lancette, dilapidando un cospicuo vantaggio (86-81). La squadra di Andrea Fels è tra le più esperte della categoria con un nucleo di veterani, formato da Andrea Delle Monache, Matteo Maestrello e Nicola Ruffo, unici superstiti della promozione in Serie B conquistata due anni fa, assieme a Nicola Maestrello e Matteo Tuis. Gli altri perni della formazione jesolana sono Matteo Grampa, Marko Jovancic e appunto Sabbadin, che sono di fatto anche i maggiori finalizzatori viaggiando stabilmente sopra la doppia cifra.

QUI UNIONE. Il Guerriero ha perso per almeno un mese Edoardo Scattolin, infortunatosi alla caviglia nella trasferta di domenica scorsa. La sua è un’assenza importante che costringerà Augusti a rivedere qualcosa sul piano tattico rimescolando le carte del quintetto. «Jesolo si sta riprendendo in seguito a un girone d’andata che non ha rispettato le attese», il tecnico dell’UBP, «Ha giocatori alti che tirano dal perimetro mettendoci in difficoltà. A parte l’ultima gara persa nettamente, siamo sempre stati all’altezza della situazione. Non saremo al 100%, ma è fondamentale prima di tutto dimenticare quello che è successo contro Murano per giocare il nostro basket. In emergenza siamo già riusciti a tirare fuori il meglio, come accaduto nella partita contro Verona. Mi aspetto che i ragazzi dimostrino lo stesso atteggiamento e la stessa determinazione anche contro Jesolo».

(foto Eleonora Pavan)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova