Guerriero-Riese apre il campionato di C Gold 2019/2020 Svelate le nuove divise di gioco durante la presentazione nella sede Vecom

da | Set 29, 2019 | Home, Squadra Senior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

Ultimata la preparazione, è finalmente giunto il momento del debutto per il Guerriero. Oggi, ore 18, riparte il campionato di C Gold con la sfida interna del Pala Savio contro The Team Riese. C’è curiosità per vedere all’opera la rinnovata versione dell’UBP nel primo confronto della stagione che mette in palio i due punti. L’allenatore è nuovo, ma Giuliano Calgaro è un volto ormai noto a Mortise, avendo già lasciato il segno con la promozione in C Gold nel 2015. Tra le new entry, Andrea Campiello è stato il botto della campagna di rafforzamento estivo, mentre Alessandro Tognon è un giovane competitivo che si è imposto in C Silver con la maglia della Virtus Resana

L’AVVERSARIA. Chi ha seguito il Guerriero, conosce anche Riese. L’ossatura della squadra di Mirko Camazzola è rimasta praticamente invariata dalla scorsa annata. L’unico ingresso nel roster è stato quello del playmaker Alberto Mabilia (’93), proveniente dal Playbasket Carrè ed ex di turno della partita. “Mabo” aveva infatti indossato la maglia del Guerriero nella stagione 2016/2017. A reggere il peso dell’attacco trevigiano, dopo l’uscita del play Denis Dal Pos, saranno ancora l’ala tiratrice Mario Bevilavqua e il totem Andrea Carlesso.

I PRECEDENTI. Vige il perfetto equilibrio sulle gare dello scorso campionato. Entrambe le partite disputate in un turno infrasettimanale hanno visto saltare il fattore campo e concludersi con risultati quasi identici: vittoria padovana all’andata (73-76) con i trevigiani a ricambiare il favore in maniera speculare al ritorno (75-78).

L’ANALISI. «Stiamo assimilando bene il carico di lavoro, anche se ancora dobbiamo imparare a gestire i ritmi e a giocare insieme a Campiello», commenta coach Calgaro, «Riese presenta un gioco simile al nostro. È una squadra ostica con un gruppo collaudato e abituato a giocare insieme da anni. Carlesso e Bevilacqua sono le sue principali bocche da fuoco che dovremo essere bravi a limitare. La differenza, però, la farà la difesa nell’uno contro uno sugli esterni. Siamo tranquilli e fiduciosi: non vediamo tutti l’ora di iniziare. L’obiettivo del primo incontro è vincere di uno, anche a scapito dello spettacolo. Abbiamo bisogno dei due punti per poi affrontare con serenità la trasferta di Pordenone».

(foto Eleonora Pavan)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova