Alessandro Tognon e l’effetto sorpresa: «Possiamo tutti migliorare» Il nuovo acquisto del Guerriero è già una certezza all'esordio in C Gold

da | Ott 4, 2019 | Home, Squadra Senior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

Il volto fresco e nuovo del Guerriero risponde al nome di Alessandro Tognon. Play-guardia di scuola Virtus Padova, nato il 24 marzo del 1999, è reduce da un campionato di C Silver da protagonista alla Virtus Resana con cui ha viaggiato a 11 punti di media. Nonostante alla fine sia arrivata la retrocessione sul campo per la formazione trevigiana, la prima vera stagione da Senior, dopo un precoce esordio in Serie B con la stessa Virtus Padova, ne ha messo in mostra l’intelligenza cestistica e le doti realizzative già palesate durante il percorso giovanile. Studente al secondo anno di scienze motorie all’Università di Padova, Tognon ambisce a diventare preparatore fisico o docente di educazione fisica. 

«Sono molto contento di far parte dell’UBP», confida il giovane esterno padovano, «Mi sono subito trovato bene con dirigenti, allenatori e compagni di squadra. La scorsa stagione giocavo in una categoria inferiore a distanza di 40 minuti da casa. Quando si è presentata l’occasione di salire in C Gold e restare a Padova, non ci ho pensato sopra due volte. Resana è stata la prima esperienza in un campionato Senior, qui proverò a crescere ancora come giocatore».

A che punto credi che sia la squadra dopo la prima partita?

«Non siamo ancora al top. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, in particolare sulla gestione del ritmo partita, ma possiamo davvero fare bene sul lungo periodo».

Quale contributo pensi di poter garantire alla causa del Guerriero?

«Vorrei dare il mio apporto in uscita dalla panchina, soprattutto in termini di energia e dinamismo. Spero di non essere di troppo per nessuno, ma con i ragazzi mi sto trovando veramente bene. Anche con i veterani».

In C Silver hai avuto modo di incontrare coach Calgaro affrontando Altavilla. Che idea ti sei fatto dell’allenatore?

«Mi sembra un tecnico con le idee chiare. Chiede a tutti di fare cose semplici, ma è così che si gioca a basket. E poi è una persona che ti dice le cose in faccia, senza tanti giri di parole. È una dote che apprezzo».   

Che stagione ti aspetti per te e il Guerriero?

«Ci piacerebbe far bene in regular season per accedere ai playoff e a quel punto vedere fin dove arriviamo. Personalmente spero di avere l’opportunità di migliorare accanto a giocatori d’esperienza come Andreaus, Campiello e Chinellato».

(foto Eleonora Pavan)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova