Il Guerriero spreca, Conegliano viola il Pala Savio C Gold, secondo stop in campionato al Pala Savio

da | Nov 5, 2018 | Home, Squadra Senior Maschile, Unione Basket Padova | 0 commenti

Il Guerriero non sfrutta il turno casalingo capitolando al cospetto della Vigor Conegliano. Dopo il colpaccio messo a segno giovedì scorso a Riese, l’Unione non riesce a prolungare il momento positivo e a centrare la sua terza vittoria consecutiva, dilapidando un prezioso vantaggio da doppia cifra nel terzo periodo, nonostante il rientro nei ranghi di Eros Chinellato che seppur non ancora al top della condizione lascia intravedere sprazzi di pura classe, mettendo a referto 11 punti e 5 assist. È decisivo il terzo quarto nell’economia della gara, quando Padova sopra di 10 (48-38) subisce un break micidiale (2-16) che nel giro di 5’ consegna l’inerzia ai trevigiani (50-54). Nell’ultimo quarto, il Guerriero rimetterà il naso avanti proprio con Chinellato (62-61), ma non verrà premiata dalle percentuali al tiro pagando a caro prezzo alcune ingenuità in difesa, per poi lasciare strada, sul fallo sistematico, all’allungo ospite (62-75).

La partenza aveva in parte illuso i “guerrieri” (8-2), a cui mancava tuttavia soprattutto la concretezza per rendere il gap ancora più consistente. La Vigor ne approfitta così, prima per impattare (10-10) e poi per mettere il naso avanti grazie a un break propiziato dalle triple di Moro e Alberti (12-21). Nel secondo periodo, coach Augusti registra la difesa: Padova scivola anche a -10 (17-27), ma reagisce con due schiacciate di Seck (23-29). Mentre Contin è costretto a uscire per una botta alla schiena, l’ingresso di Chinellato porta nuova linfa all’attacco locale che piazza un parziale di 12-0 ribaltando la prospettiva (34-31). È lo stesso Chinellato a mettere lo zampino nel break padovano realizzando in schiacciata il +9 prima della pausa lunga (42-33).

Al rientro in campo, Spessotto e Moro rintuzzano subito il disavanzo (42-38), ma un altro piccolo strappo proietta i padovani al + 10 (48-38) del 25’. L’attacco dell’Ubp, però, inizia a incepparsi non trovando più soluzioni efficaci contro la difesa trevigiana che tende a collassare nell’area pitturata. Nasce così un controparziale (2-16) che cambia ancora la fisionomia dell’incontro: nei restanti 5’ del terzo quarto, gli unici due canestri segnati per i padovani saranno quelli di Seck, entrambi peraltro dalla lunetta (50-54).

Con Zanchetta, la giovane formazione di coach Fuser raggiunge il +7 (54-61). Il Guerriero, però, ci crede e con Chinellato, bravissimo nel trasformare un layup ad alto coefficiente di difficoltà, suggella un miniparziale (7-0) che lo riporta sopra di misura (62-61). La spinta si esaurisce qui: Ragagnin e Andreaus, infatti, non insaccano due tiri pesanti, mentre dall’altra parte la Vigor punisce ogni minima pecca difensiva (62-67). Entrati nell’ultimo minuto di gioco (62-69), l’Unione tenta il tutto per tutto in un disperato recupero, ma sul fallo sistematico le mani trevigiane non tremano mai al tiro da fermo (62-75).     

 

GUERRIERO PADOVA – VIGOR HESPERIA CONEGLIANO 62-75

UNIONE BASKET PADOVA: Augusti A. 2, Bovo, Chinellato 11, Scattolin 8, Contin 3, Seck 12, Borsetto, Di Falco, Stavla n.e., Andreaus 10, Bruzzese Del Pozzo 5, Ragagnin 11. All. Augusti C. Ass. Garon.  

VIGOR HESPERIA CONEGLIANO: Vendramelli 15, Michelin 6, Rivaletto 5, Moro 15, Cosmo, Spessotto 13, Alberti 10, Tintinaglia 2, Piccin 2, Favalessa, Zanchetta 7, D’Arsiè n.e. All. Fuser. Ass. Francescon e Fardin.

Arbitri: Cavedon di Isola Vicentina (Vi) e Lavarda di San Vito di Leguzzano (Vi).

Note: parziali: 14-21, 28-12 (42-33), 8-21 (50-54), 12-21 (62-75). Tiri liberi: Padova 9/16, Conegliano 14/20. Tiri da due: Padova 19/42, Conegliano 20/45. Tiri da tre: Padova 5/30, Conegliano 7/18. Assist: Padova 13, Conegliano 18. Fallo tecnico: Andreaus (8’).

(foro Eleonora Pavan)

Unione Basket Padova su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova