U18 Ecc., la capolista Cantù passa Ca’ Rasi Pesano le assenze tra le file del Petrarca

da | Dic 14, 2018 | Gruppo Petrarca Basket, Home, Squadre Junior Maschile | 0 commenti

A Cantù sicuramente ne sanno di basket e sanno come si gestiscono le giovanili. L’anno scorso vincitori del titolo Under 16, disputato a Bassano, e sulla stessa ossatura è stata costruita questa squadra, leader del girone A della fase preliminare del torneo Under 18 dedicato a Giancarlo Primo. E non solo, la stessa formazione è già qualificata alla Final Eight di Firenze del torneo della LNA, il Next Gen 2018. La squadra canturina schiera due promesse del basket azzurro, quali il 2001 Patrick Gatti già all’Europeo 2016-2017 e il 2002 Gabriele Procida autentica stellina all’Europeo 2017-2018, al quale vanno aggiunti il russo Iliav Boev, un centro 2001 da 2.11, e Dejan Bresolin, classe 2003, ala di 202 centimetri, il più piccolo del gruppo.

D’altro canto, noi ci presentiamo all’impegno dell’ultima giornata del girone d’andata in condizioni fisiche pressoché disastrose, tant’è vero che i coach Garon e Biondo devono schierare ben quattro giocatori del 2003 in formazione, vista l’assenza di Magaye Seck, il nostro centro titolare, e di Marco Borsetto, ormai fuori da più di una settimana, oltre ad Alessandro Scanferla, ancora al palo per l’infortunio alla caviglia.

E malgrado tutto questo se si esclude un secondo quarto disastroso, che ci ha visto prendere un parziale di 12-0 a favore degli ospiti che risulterà decisivo per il ritardo finale, tutti gli altri quarti sono stati relativamente equilibrati. Rimangono costanti le nostre amnesie difensive che nell’economia degli incontri risultano sempre determinanti, soprattutto quando si incontrano squadre ben attrezzate in attacco. Sul -30, i tecnici del Petrarca optano per schierare la linea giovane: tutti e quattro in campo contemporaneamente e far rifiutare i nostri 2001 in vista dei prossimi impegni (3 match nei prossimi 10 giorni tra serie C e Under 18).

Buona la vena realizzativa di Filippo Bruzzese, in particolare nella seconda parte dell’incontro. Convincente la prova dei 2003 Mamoudou Dia e Andrea Zocca. Adesso ci attende la trasferta in quel di Brescia ed il recupero dell’incontro casalingo con Desio, entrambe partite alla nostra portata sperando di recuperare almeno due infortunati, per poter raddrizzare una classifica che al momento non rispecchia le nostre potenzialità.

Daniele Bovo 

 

PETRARCA PADOVA – IL VIAGGIATORE GOLOSO ABC CANTŨ 62-84

PETRARCA BASKET PADOVA: Borsetto n.e., Gamberoni, Gaspari 2, Bruzzese 17, Di Falco 10, Scanferla L. 1, Stavla, Curculacos 4, Dia 10, Bovo, Zocca 9, Ragagnin 9. All. Garon e Biondo.

PALLACANESTRO CANTŨ: Pozzi 8, Lanzi 16, Arienti 8, Caglio 9, Cucchiaro n.e., Procida 10, Di Giuliomaria 7, Quarta 16, Gatti 6, Boev 2, Bresolin 2, Marazzi. All. Visiglia. Ass. Pozzoli e Deandrea.

Arbitri: Gallo di Monselice (Pd) e Frigo di Montagnana (Pd).

Note: parziali: 10-14, 24-46 (14-32), 43-71 (19-25), 62-84 (19-13). Tiri liberi: Petrarca 18/29, Cantù 8/11.

(foto Eleonora Pavan)

Dona il 5 x 1000 !

Anche quest’anno è possibile destinare, con la dichiarazione dei redditi, il proprio 5 x 1000 dell‘IRPEF a sostegno del "non profit.
Ricorda che devolvere il tuo 5 x 1000 non ti costa nulla !

Il nostro codice fiscale è: 0 4 9 7 9 4 1 0 2 8 1

Petrarca Basket su Facebook

Gruppo Unione Basket Padova